Crisi Francia: Michelin taglia 700 posti di lavoro

michelin11 GIU – Il gruppo Michelin ha annunciato oggi in un comunicato la soppressione di 700 posti di lavoro nella sua fabbrica di Joue’-les-Tours (Indre-et-Loire) nel centro della Francia, dove cessera’ la produzione di pneumatici per tir nel 2015. L’azienda di pneumatici ha inoltre annunciato un investimento di circa 800 milioni di euro in Francia tra il 2013 e il 2019 nei suoi siti industriali. E dopo cinquant’anni, la Michelin lascia l’Algeria cedendo ogni attivita’ alla Cevital, principale societa’ privata del Paese nordafricano, con una cifra d’affari di 3,5 miliardi di dollari nel 2012.

Cevital ha acquisito il 67 per cento del capitale della filiale algerina di Michelin, secondo quanto ha riferito al sito Tsa il suo presidente, Issad Rebrab.

Non reso pubblico l’ammontare dell’operazione, che non prevede tagli agli occupati (circa 600).

La fabbrica di pneumatici della Michelin (che produce soprattutto per automezzi pesanti) si trova agli Eucaliptus, zona a sud della capitale. Intanto, secondo il direttore commerciale di Michelin Italia Giorgio Paggiarin “dal 2009 la Michelin ha investito in Italia, in tecnologia e sviluppo, oltre 200 milioni di euro e nel 2013 investirà altri 18 milioni”. Paggiarin ha precisato che “con una capacità annua di 15 milioni di pneumatici e 4.504 dipendenti, Michelin è il primo produttore italiano ed il primo datore di lavoro del settore in Italia”. Qui Michelin “ha fatturato nel 2012 1,7 miliardi di euro, ovvero quasi il 10% del suo fatturato globale”. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -