Il mondo bancario vuole entrare in Rai per spiegare la “cittadinanza economica”

patuelli

10 giu – Rendere piu’ consapevoli e responsabili gli italiani alle prese con le scelte del conto corrente, del tipo di mutuo o degli strumenti di risparmio piu’ adatti alle proprie esigenze con l’aiuto di programmi televisivi ad hoc che rendano semplice e alla portata di tutti argomenti spesso molto tecnici. Questo l’obiettivo della lettera, inviata al presidente e direttore generale della Rai, rispettivamente Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi, dal presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, e dalle Associazioni dei Consumatori Acu, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unc.

Il mondo bancario, costantemente in collaborazione con le Associazioni dei consumatori, e’ impegnato in misura crescente in iniziative d’informazione e di formazione in materia finanziaria e in programmi destinati alle diverse fasce di popolazione come i bambini, i ragazzi, gli adulti e gli anziani. Nonostante cio’, temi decisivi per il presente e il futuro delle persone, come l’accesso al credito, il risparmio, il rapporto tra rischi e investimenti e la previdenza complementare, rischiano ancora di essere scarsamente conosciuti da una fascia di popolazione molto significativa. E’ inoltre evidente come, in questi ultimi anni, sia aumentata la necessita’ di un‘adeguata preparazione finanziaria, determinante per favorire il benessere delle famiglie e dei consumatori e per promuovere la crescita economica e sociale del nostro Paese.

Proprio per ottimizzare gli sforzi e raggiungere una piu’ ampia platea di persone, l’Abi e le Associazioni dei consumatori ritengono che il ruolo svolto dal mondo dell’informazione sia particolarmente prezioso e chiedono il coinvolgimento attivo della Rai nel predisporre spazi dedicati ai temi dell’educazione finanziaria e, piu’ in generale, alla cittadinanza economica.

L’impegno comune, alla luce della rilevanza strategica del tema dell’educazione finanziaria, ormai fortemente riconosciuta, porterebbe a definire piu’ idonei standard di conoscenza finanziaria che potrebbero contribuire a migliorare il clima di fiducia necessario soprattutto nei momenti di particolare difficolta’ economica e sociale come quello l’attuale.



   

 

 

1 Commento per “Il mondo bancario vuole entrare in Rai per spiegare la “cittadinanza economica””

  1. Ancora non possono obbligare ad avere un c.c.Voglio essere libero di pagare in contanti. LOR signori devono chiederei come guadagno i denari e non come li spendo.Devo sentirmi libero!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -