Crisi: disoccupato 38enne minaccia di lanciarsi dal balcone, salvato

disperato

8 giu. – Un uomo di 38 anni si e’ arrampicato sulla fioriera del terrazzo di casa, al settimo piano, e ha minacciato di gettarsi nel vuoto. L’intervento di polizia e vigili del fuoco ha evitato il suicidio. E’ avvenuto a Roma, nel quartiere Tuscolano, in via Cornelio Labeone, alle 9,30.
Vigili e agenti, dopo una chiamata al 113, hanno disposto sotto l’edificio il telo gonfiabile anticaduta e hanno cercato di instaurare un dialogo con l’uomo, un italiano disoccupato.

La porta di ingresso dell’appartamento – riferisce una nota della polizia – era chiusa dall’interno ma gli agenti sono riusciti a entrare da una finestra aperta di un appartamento attiguo: senza farsi notare sono usciti sul balcone e hanno bloccato il 38enne. Visibilmente scosso e molto agitato l’uomo e’ stato convinto dagli agenti a farsi accompagnare in ospedale dove e’ stato poi ricoverato e posto sotto osservazione dai medici. L’uomo, che ha voluto accanto a se’ gli agenti fino al ricovero, ha confidato loro di essere senza lavoro e privo di qualsiasi mezzo di sostentamento, impossibilitato a far fronte alle spese quotidiane e al pagamento delle bollette. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -