M5S, Crimi a Giarrusso: ho fatto tardi perchè non trovavo il palazzo

crimi26 giu – ”Io faccio il capogruppo, ho mille incombenze. Sono andato al Copasir, alla Vigilanza, poi ho dovuto svolgere tante incombenze amministrative. Speravo si attendesse la presenza di tutti i senatori, invece hanno iniziato senza di me. E alla fine non sapevo neppure dov’era il Palazzo di Sant’Ivo alla Sapienza…. Per fortuna il 16 giugno ci sara’ la rotazione”.

E’ un Vito Crimi impacciato, quello che parla, che si scusa con il compagno di partito, Mario Giarrusso, che furioso alla fine delle votazioni per l’elezione del presidente della giunta per le elezioni e le immunita’ del Senato aveva sbottato: ”Crimi non era presente, non ha votato, chiedetegli un po’ il perche’?”.

Di certo l’assenza del capogruppo del Movimento 5 stelle alle votazioni per il presidente dell’importante organismo non e’ passata inosservata e ha sollevato molte interpretazioni, che le spiegazioni di Crimi non hanno sopito.

”Mi spiace proprio per Mario – insiste Crimi rispondendo alle domande dei gionalisti – pero’ sono arrivato per il voto ai vicepresidenti e ho votato per lui”. ”Se fossi arrivato prima gli avrei certamente dato il mio voto, assolutamente” aggiunge.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -