Ladre rom senza freni. Borseggiato addetto sicurezza di un Ministro dell’Angola

arrst4 giu – ROMA. Duemila seicento euro è il bottino che due giovani nomadi hanno rubato ieri pomeriggio in via del Tritone. La vittima, addetto alla sicurezza di un Ministro dell’Angola, in visita ufficiale in Italia, ha visto due ragazze di etnia rom, avvicinarsi. Le nomadi, con un cartone tra le mani, notoriamente utilizzato per nascondere i loro movimenti, si sono avvicinate alla personalità ed hanno tentato di rubargli la borsa che aveva a tracolla. Prontamente l’agente è intervenuto riuscendo in un primo momento ad allontanare le due donne.

Una di loro però, non si è data per vinta, ha aggirato il poliziotto ed è riuscita a sfilargli una busta con 2.600 euro, che l’uomo aveva nella tasca dei pantaloni. La donna si è così data alla fuga in direzione di piazza Barberini facendo perdere le proprie tracce mentre l’altra nomade tratteneva la vittima per un braccio con forza per impedirgli di raggiungerla.

Gli Agenti del Commissariato “Trevi Campo Marzio”, diretto da Lorenzo Suraci, richiamati da alcuni testimoni, hanno individuato la giovane che ancora tratteneva per un braccio la vittima e intervenuti, sono riusciti a bloccarla prima che riuscisse a darsi alla fuga. O.D, di 19 anni, con vari precedenti di Polizia è stata accompagnata presso gli uffici del Commissariato dove è stata arrestata per rapina aggravata. Proseguono le indagini per identificare l’altra complice.  affaritaliani.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -