Banca mondiale: la Serbia deve tagliare stipendi e pensioni entro luglio

bmBELGRADO, 4 giu – La Banca mondiale (Bm) ritiene che in Serbia tra le misure di risparmio per ridurre il deficit di bilancio sia inevitabile un taglio degli assegni pensionistici e degli stipendi del settore pubblico. Loup Brefort, responsabile della Bm per Serbia, Europa e Asia centrale, ha detto che l’ammontare del deficit di bilancio serbo e’ il doppio del previsto, e che il pagamento di salari e pensioni e’ responsabile per oltre il 50% delle spese di bilancio.

Se non si fara’ nulla in quel campo la Serbia non ce la fara’ a ridurre il deficit, e questo potrebbe determinare una grave crisi finanziaria – ha osservato Brefort. ”Noi incoraggiamo il governo a prendere rapide misure in questa direzione, e speriamo che esse verranno adottate in giugno o non piu’ tardi di luglio, perche’ la situazione e’ seria e non c’e’ tempo da perdere”, ha deto il rappresentante della Banca mondiale. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -