Renzi e Rossi: “Chi nasce in Italia è italiano, chiediamo nuova legge ius soli”

renzi2 giu – “A nome della citta’ di Firenze chiediamo al Parlamento e alle autorita’ centrali, con rispetto, che sia approvata una nuova legge sulla cittadinanza basata sullo ius soli, in base al principio che chi nasce in Italia e’ italiano”. Lo ha detto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, nel corso del suo intervento alle celebrazioni per il 2 Giugno .

“Mi piace pensare che queste pietre antiche un giorno potranno raccontare che oggi abbiamo dato un contributo importante al consolidamento democratico della Repubblica.
Abbiamo lanciato un messaggio forte, possiamo esserne fieri”.
Cosi’ il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, intervenendo a Firenze, alla cerimonia per la celebrazione del 2 giugno, Festa della Repubblica, nel corso della quale sono diventati cittadini italiani i tre senegalesi feriti un anno e mezzo fa nella sparatoria di piazza Dalmazia, Mustapha Dieng, Mor Sogou e Cheik Mbenghe, aggiungendo che .



   

 

 

2 Commenti per “Renzi e Rossi: “Chi nasce in Italia è italiano, chiediamo nuova legge ius soli””

  1. ebete, montato

  2. renzi e rossi invece sono nati in Italia ma non si sa bene a quale etnia appartengano.,di certo non sono da considerare italiani!Quindi vengano espulsi!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -