Il comunista Guido Rossi: serve una polizia fiscale mondiale

guido_rossi

1 giu – “La sola conclusione possibile è che poiché il problema della frode e dell’evasione fiscale è diventato mondiale, esso può essere risolto solo a livello globale, con la creazione di una autorità sovranazionale che abbia il potere di imposizione fiscale e di regolamentazione di molte attività economiche, secondo concrete soluzioni, che già sta predisponendo l’Ocse e da adottare dal G20″. (G. Rossi)

Dopo aver invocato l’istituzione di un’autorità di regolamentazione finanziaria a livello globale, adesso Guido Rossi avanza la stessa invocazione in merito al fisco e alla regolamentazione “di molte attività economiche” perché, a suo dire, “il problema della frode e dell’evasione fiscale è diventato mondiale”, pertanto “può essere risolto solo a livello globale”.

A me un progetto del genere fa venire i brividi, perché la sua concreta realizzazione significherebbe la scomparsa di quel minimo di libertà che ancora esiste in qualche angolo della Terra. Eppure quando il Guido Rossi di turno avanza propositi del genere nessuno dissente, anzi. Tra l’altro, queste opinioni di Rossi sono ospitate, elevandole al rango di editoriale, sul Sole 24 Ore, sulle cui pagine non trova praticamente più spazio nessuna voce che non sia in misura più o meno marcata socialisteggiante.

Anche questo fa parte dell’evoluzione (a mio avviso involuzione) dell’Italia: una volta su quel giornale venivano pubblicati articoli di Bruno Leoni, adesso l’editorialista principe è il comunista Guido Rossi. Non mi sento di aggiungere altro.

DI MATTEO CORSINI



   

 

 

3 Commenti per “Il comunista Guido Rossi: serve una polizia fiscale mondiale”

  1. a un colloquio di lavoro per un posto in banca mi chiesero se leggevo il solo 24 ore. li guardai stupito e gli dissi che tantovaleva leggere l’unità…

    • non mi diedero il posto. 🙂

      • Quel signore, fa parte di quella gente che apriva attività cooperativistica (la COOP) dove lavoravano solo i giovani figli della cooperativa e i primi tempi solo loro vi facevano la spesa, poi visto che si guadagnava poco, si inventarono la tessera socio con sconto per loro e gli altri pagavano normale. Questa e la loro uguaglianza.Sono degli emeriti falliti.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -