Serve un miliardo per ricerca contro il fumo: aumentare prezzo delle sigarette

Condividi

 

fumo30 magg – Tempi maturi, secondo il direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche ‘Mario Negri’, per ”vietare il fumo in particolare negli stadi, dove c’e’ un grande assembramento di persone e nei parchi, dove giocano molti bambini. Ma anche nei ristoranti all aperto, perche’ c’e’ vicinanza fra i tavoli e quindi e’ come se si fosse in un locale al chiuso. Senza parlare dei capannelli di fumatori che si radunano all’esterno dei portoni delle aziende o degli aeroporti, dove bisogna passare trattenendo il respiro”.

Il farmacologo milanese pensa  al finanziamento della ricerca scientifica quando propone di aumentare il prezzo delle sigarette. ”Venti centesimi in piu’ al pacchetto- dice  –  comporterebbe un ricavo di un miliardo di euro per lo Stato, equivalente a 6000 posti di lavoro e 12 mila borsisti per la ricerca. Questo sarebbe una scossa importante per la ricrescita del Paese”. ”Naturalmente questo e’ un piccolo esempio – aggiunge – ma il rincaro dovrebbe essere dell’ordine di uno o due euro a pacchetto, perche’ e’ dimostrato che un aumento di questo tenore farebbe calare il numero dei fumatori e aumentare la salute degli italiani.

Per Garattini, ”migliorare in generale lo stile di vita degli italiani sarebbe anche un modo per garantire la sostenibilita’ del Sistema Sanitario Nazionale”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -