Bce: in migliaia protestano nell’area dell’Eurotower

foto Epa

31 magg – Sono iniziate a Francoforte le proteste del movimento Blockupy, che ha annunciato di voler bloccare gli ingressi della Bce. Secondo la polizia, che ha blindato l’area dell’Eurotower, fin dalle prime ore del mattino si sono radunate sul posto circa 1400 persone.

Gli organizzatori parlano invece di 2.500 partecipanti. Alcuni militanti avrebbero gia’ tentato di superare le balaustre. L’Eurotower, prese le dovute misure di sicurezza, rimarra’ operativa.

”La Bce e’ bloccata”. Canta vittoria e sostengono che il blocco degli ingressi della Banca centrale europea sia riuscito, decretando il successo dell’azione di disturbo di ‘Blockupy’. Il movimento che ha invaso l’area dell’Eurotower con migliaia di manifestanti. Ma dopo tre ore, i militanti hanno gia’ lasciato il sito della Banca centrale europea a Francoforte. I manifestanti si sono diretti verso la Deutsche Bank, secondo NTV, e vorrebbero proseguire la protesta all’aeroporto subito dopo.

Centinaia di poliziotti sono stati schierati nel centro della capitale economica della germania in tenuta anti-sommossa e con i cani alsaziani, supportati anche da cannoni ad acqua e dalla sorveglianza aerea di elicotteri.

Sfidando la pioggia e urlando slogan come “l’umanita’ prima del profitto”, i manifestanti hanno bloccato le strade d’accesso agli uffici della Bce, incluse quelle che portano al quartier generale della Deutsch Bank nel distretto finanziario della citta’. Secondo un portavoce delle forze dell’ordine, “manifestanti hanno tentato di superare le barriere”, ma la polizia e’ intervenuta per respingerli, usando anche spray urticante. Altri hanno lanciato pietre e ci sono stati alcuni contatti tra attivisti e forze dell’ordine, ma nel complesso la protesta e’ stata finora pacifica.

“L’obiettivo del blocco e’ impedire le normali operazioni” alla Bce, ha spiegato il portavoce di Blockupy, Martin Sommer, precisando che alcune dipendenti presentatisi al lavoro sono stati invitati a tornare a casa dai manifestanti.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -