Germania: Difende la fidanzata, italiano ucciso a Monaco

pista30 magg – Si cerca in Germania il responsabile dell’omicidio di un ingegnere italiano di 31 anni, che martedì sera è stato ucciso a coltellate a Monaco di Baviera dopo avere reagito a uno sconosciuto che aveva sputato alla fidanzata. La ragazza, tre anni più giovane, è finora l’unica testimone e ha descritto l’aggressore come un uomo di circa 35 anni, con i capelli corti scuri e lisci, che indossava una giacca nera e una borsa a tracolla.

La polizia cerca però altri testimoni che possano avere notato qualcosa di utile intorno alle 22 di martedì sera; le autorità hanno chiesto inoltre di sentire il racconto di alcune persone che, passando in auto vicino al luogo dell’incidente, si sono fermate per prestare i primi soccorsi. A riferire la dinamica dell’episodio è l’emittente locale Bayerischer Rundfunk, che cita fonti proprie.

La coppia si trovava su una pista ciclabile in pieno centro, a Erhardtstraße, nei pressi di Corneliusbrücke. Alle 22 circa si è avvicinato in senso contrario un uomo a piedi, che senza motivo ha sputato alla ragazza. Quando la donna ha riferito dell’accaduto al fidanzato, il giovane ha fermato la bicicletta ed è tornato indietro per chiedere conto della cosa allo sconosciuto.

La fidanzata, rimasta a distanza, ha visto che è cominciata una lite e l’aggressore è fuggito; a quel punto la giovane si è avvicinata e ha trovato il fidanzato a terra pieno di sangue. L’italiano è stato trasportato in ospedale, dove è morto però poco dopo a causa di un arresto cardiaco. Pare che l’aggressore sia fuggito in direzione Corneliusbrücke. rainews24



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -