Lecce, 44enne si impicca: in un biglietto ha affidato la famiglia a Berlusconi

disp29 magg – Un ingegnere di 44 anni di Castro, in provincia di Lecce, si e’ impiccato nella sua abitazione e ha lasciato un biglietto indirizzato alla sua famiglia dove, alla fine, si raccomanda a Silvio Berlusconi di aiutare i suoi congiunti qualora questi ultimi dovessero essere in difficolta’. L’uomo era noto come simpatizzante del centrodestra ma non era un attivista politico.

Nella lettera si scusa per il gesto soffermandosi su presunti errori di progettazione relativi a una nuova casa dove sarebbe dovuto andare ad abitare insieme alla moglie e alla figlia di 5 anni. La coppia aspettava un altro bambino. L’uomo, un ingegnere di 44 anni, di Castro, era noto come simpatizzante del centrodestra ma non era un attivista politico

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -