Donna ha un incidente, immigrato libico la deruba sotto gli occhi dei vigili

Condividi

 

vigiliBergamo, 24 mag. – La donna aveva appena avuto un incidente ed era in stato confusionale, ma il ladro non si e’ fatto problemi a derubarla, proprio sotto gli occhi di un vigile. Lo schianto e’ avvenuto in via Bono a Bergamo, e sul posto era arrivata una pattuglia dell’ufficio incidenti della polizia locale, che stava eseguendo i rilievi.

La donna, in stato confusionale, aveva lasciato aperta la portiera della vettura, e un trentenne immigrato libico ne ha approfittato per svaligiare l’auto, scappando con tre portafogli di marca, occhiali griffati, libretti degli assegni, passaporti e carte di identita’, carte di credito e bracciali d’oro.

Quando la donna se n’e’ accorta era ormai troppo tardi. Gli agenti della polizia locale sono poi andati a effettuare un controllo nella zona della stazione autolinee, dove hanno individuato il libico che girava con una borsetta griffata, e che alla vista della pattuglia ha tentato di darsi alla fuga. L’uomo e’ stato bloccato e portato in questura, quindi denunciato a piede libero per furto aggravato. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

5 Commenti per “Donna ha un incidente, immigrato libico la deruba sotto gli occhi dei vigili”

  1. Si i “vigili” c’erano…… la poliza locale reparto infortunistica era impegnata nei rilievi e due motociclist pochi secondi dopo il furto hanno intercettato l’uomo che ha tentato una vana fuga perche’ i “vigili” come dici te c’erano e ci sono sempre per fare cio che il cittadino ha bisogno non solo per prendere critiche e insulti inutili….. w la polizia locale. Uno di loro

  2. e questa la integrazione della keinge e della boldrini……mavaffa…

    • al suo paese le tagliano una mano qui le danno un pizzicoto sulla guancia e le dicono (birboncello non si fa ora vai ciao)

  3. Notare: denunciato a PIEDE LIBERO, cioè non gli hanno fatto nulla, neppure un rimprovero o una multa. Semplicemente gli avranno detto ch verrà chiamato da un giudice per essere sentito, che equivale a dire ad un clandestino senza fissa dimora che ha l’autorizzazione a continuare a stare qui in Italia e a commettere reati.
    Bel colpo!

  4. Roberto Arcuri

    e c’erano i vigili ??? … ma c’erano ???

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -