Consiglio dei ministri: ok al gasdotto con Albania e Grecia

tap

24 magg – Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge “per la ratifica e l’esecuzione dell’Accordo fra l’Albania, la Grecia e l’Italia sul progetto ‘Trans Adriatic Pipeline’ (TAP), che da’ attuazione all’intesa siglata dai tre Paesi il 27 settembre 2012 a New York per la realizzazione di questo nuovo importante gasdotto”. La decisione e’ stata persa su proposta del ministro degli Affari Esteri, Emma Bonino, e del ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato .

Ieri Quattro Paesi balcanici hanno firmato a Tirana, un protocollo d’intesa a sostegno della relizzazione del progetto del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline), che fara’ arrivare in Italia (in Puglia) il metano del gigante campo di Shah Deniz in Azerbaigian, attraversando il territorio greco e quello albanese.

La Bosnia, la Croazia e il Montenegro si sono dette fortemente interessate alla ramificazione del metanodotto verso i propri Paesi, quale uno strumento per ”il rafforzamento dei nostri sistemi e la sicurezza energetica di un’intera regione”.

Il premier albanese Sali Berisha ha dichiarato che l’accordo raggiunto ”ha ottenuto il pieno consenso anche dell’Italia e della Grecia”, i cui rispettivi ambasciatori erano presenti alla cerimonia.

Tirana, Roma ed Atene hanno gia’ siglato lo scorso febbraio l’accordo intergovernativo a sostegno del Tap. Oltre al Trans Adriatic Pipeline , in corsa per il cosiddetto Corridoio Sud del consorzio Shah Deniz, c’e’ anche l’altro progetto alternativo Nabucco West, che pero’ esclude la traccia sul territorio italiano avendo come destinazione finale l’Austria. La decisione finale sulla scelta del progetto vincitore dovrebbe essere presa il prossimo mese.

Il consorzio per la costruzione del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline) ha messo a punto i parametri tecnici del progetto. Lo annuncia la stessa Tap che riferisce il termine della fase del ”Front End Engineering Design (FEED)”, che include la definizione dei tracciati ottimali offshore e onshore, i tempi e la specifica dei materiali del gasdotto il bando per le tubature in acciaio, i servizi di costruzione. Per realizzare il progetto del tracciato di oltre 800 km che dovrebbe attraversare Grecia, Albania e il Mare Adriatico fino al Sud Italia, in Puglia, il consorzio Tap ha realizzato oltre 150 missioni tecniche, analizzando in dettaglio piu’ di 10mila km di terreni per identificare il percorso ottimale per trasportare il gas del Caspio fornito dal consorzio Shah Deniz fino all’Europa.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -