No Tav, Alfano: pugno duro contro violenti. Dai banchi del M5S: ‘Bombardiamo’

Condividi

 

notav23 magg – La reazione dello Stato alle violenze in Val di Susa “sarà sempre più dura e decisa, perché non accettiamo che una decisione assunta con il pieno rispetto delle leggi dello Stato venga paralizzata dall’azione di violenti che compiono gesti criminali”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, rispondendo al question time, durante il quale ha sottolineato che nell’ultimo mese c’é stata “un’escalation delle violenze con minacce via web a giornalisti e lavoratori”

“E’ intollerabile che si utilizzino parole del genere in quest’Aula, specie in un contesto così delicato come quello della Tav e con il clima che si respira da qualche tempo a questa parte”. Lo dice il vice presidente del gruppo Pdl alla Camera, Simone Baldelli, denunciando che in Aula, dopo la risposta del ministro dell’Interno Alfano a un question time illustrato da Enrico Costa sul tema della sicurezza nei cantieri Tav, “dai banchi del movimento Cinque stelle qualcuno ha gridato la parola ‘Bombardiamo!'” ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -