Amnesty Italia: “Il mondo attuale è un mondo terribile per rifugiati e migranti”

amnesty223 magg – “Il mondo attuale è un mondo terribile per rifugiati e migranti”. E’ quanto ha denunciato Carlotta Sami, direttore generale di Amnesty International Italia, presentando il rapporto annuale 2013, secondo cui “la mancata azione a livello globale a favore dei diritti umani sta rendendo la vita impossibile e terribilmente pericolosa a milioni di persone che fuggono da conflitti e persecuzioni, o che sono in cerca di lavoro e di migliori condizioni di vita per se stesse e le loro famiglie”.

Nel rapporto si sottolinea come i loro diritti siano stati violati “da governi che hanno mostrato di essere interessati più alla protezione delle frontiere nazionali che a quella dei loro cittadini o di chi quelle frontiere le ha oltrepassate per chiedere un riparo o migliori opportunità”. “L’assenza di soluzioni efficaci per fermare i conflitti e la discriminazione su base etnica o di genere sta creando di fatto una sottoclasse globale, i cui diritti sono quotidianamente a rischio”, ha aggiunto Sami, precisando che si parla di 214 milioni di migranti, 15 milioni di rifugiati e 12 milioni di apolidi.
“Troppi governi stanno violando i diritti umani in nome del controllo dell’immigrazione, agendo ben al di là delle legittime misure di controllo alle frontiere”, ha proseguito, denunciando quindi una situazione in “milioni di migranti sono trascinati in un ciclo di sfruttamento, lavori forzati e abusi sessuali”. Una situazione che chiama in larga parte in causa “la retorica populista, secondo la quale migranti e rifugiati sono responsabili delle difficoltà in cui si imbattaono i governi nazionali”.
In particolare, Sami ha ricordato come la stessa Unione europea ha applicato misure di controllo alle frontiere che mettono a rischio la vita dei migranti e dei richiedenti asilo e non garantiscono la sicurezza delle persone che fuggono da conflitti e persecuzioni. Nel rapporto, Amnesty ricorda che “l’Ue ha vinto il premio Nobel per la Pace”, tuttavia “non è stata in grado di garantire un minimo di protezione e sicurezza per i rifugiati in tutti i suoi Stati membri e neppure pari diritti per i sei milioni di suoi cittadini rom”.

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Amnesty Italia: “Il mondo attuale è un mondo terribile per rifugiati e migranti””

  1. Che sciocchezza colossale!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -