Ue: 800 cittadini europei combattono a fianco dei ribelli siriani

ribelli

22 MAG – Circa 800 cittadini europei combattono attualmente in Siria a fianco dei ribelli contro il regime di Bashar al Assad. Lo scrive Le Figaro, citando stime di un diplomatico dell’Ue, confermate da un dirigente dell’opposizione siriana. Tra i combattenti, di cui alcuni hanno raggiunto le fila del gruppo jihadista Jabhat al Nusra, ci sarebbero un centinaio di francesi, altrettanti britannici, 50-70 belgi, numerosi tedeschi per lo piu’ di origine turca, irlandesi, kosovari e danesi.

Siria: Nelle milizie islamiche ci sono oltre 100 europei che hanno risposto a chiamata al jihad

Siria, vescovo Aleppo accusa Usa e denuncia: islamisti anche dal Belgio

Minacciati dai combattimenti, una quarantina di loro ha cominciato a fuggire in Turchia. Ma il loro eventuale rientro in Europa, dopo un addestramento estremista, preoccupa i servizi antiterrorismo. L’ultima stima di combattenti europei in Siria, fornita un mese fa dal coordinatore dell’antiterrorismo Ue, Gilles de Kerchove, parlava di 500 persone. (ANSAmed).

CHISSA’ SE GLI 800 EUROPEI SONO FRA QUESTI



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -