Poliziotto uccide la moglie e si suicida

Condividi

 

amb322 magg – PADOVA – Un poliziotto ha ucciso la moglie con un colpo di pistola e si sarebbe suicidato con la stessa arma. Il fatto è avvenuto a Cadoneghe (Padova) ed è stato scoperto dai colleghi del poliziotto che sono andati da lui non avendolo visto arrivare al lavoro. Il motivo del gesto sarebbe riconducibile a motivi sentimentali.

Sul posto subito dopo che è scattato l’allarme sono giunti il Questore di Padova e il Pm di turno Vartan Giacomelli. Il poliziotto apparteneva al reparto mobile della polizia e sui problemi della coppia, al momento, non è trapelato nulla mentre sarebbe chiara la dinamica dell’omicidio-suicidio . I colleghi, a sorpresa, stamane, non hanno visto giungere al lavoro il poliziotto e quindi alcuni di loro sono andati a casa del collega. Dopo aver più volte ed inutilmente suonato il campanello, hanno deciso di entrare nell’abitazione trovando i due corpi privi di vita. All’opera ora, anche la polizia scientifica e un patologo, per stabile una prima sequenza dei fatti.

Sono il poliziotto GabrieleGhersina , 37 anni, in servizio al secondoreparto mobile di Padova, e la moglie Silvana Cassol, 50 anni,ex vigile urbano, le vittime dell’omicidio-suicidio avvenuto a Cadoneghe (Padova). Secondo una prima ricostruzione, l’uomo avrebbe sparato alla nuca della consorte e poi ha rivolto l’arma contro di sé, uccidendosi. “E’ un avvenimento che ci lascia annichiliti” ha commentato il Questore di Padova, Vincenzo Montemagno.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -