Germania, Merkel: nella Ddr feci cultura e non propaganda

ddr

22 mag. – Quando era nella Fdj, l’organizzazione giovanile del regime comunista della Ddr, Angela Merkel si occupo’ di cultura, non di propaganda, come sostiene una biografia non autorizzata uscita di recente in libreria. A mettere le cose in chiaro e’ lo stesso cancelliere in un’intervista al settimanale ‘Stern’, confermando quanto affermato nel libro intervista del giornalista Hugo Mueller-Vogg, uscito nel 2004.

“Quanto ho detto in quella circostanza sul mio passato della Fdj”, spiega la Merkel, “vale ancora oggi. Non ho nulla di nuovo da aggiungere”. Con cio’ la Merkel ribadisce che quando faceva parte dell’Accademia delle Scienze della Ddr la sua funzione era anche quella di segretaria della Fdj per la Cultura, non per l’Agitazione e la Propaganda. “Certo, la Fdj era parte del sistema della Ddr”, precisa il cancelliere, “ma era anche uno spazio per iniziative comuni, visite a teatro e discussioni di gruppo”.

La Merkel invita a considerare il fatto che “chi parla del percorso di vita degli altri, ha bisogno di una capacita’ di immedesimazione e deve capire il contesto storico”. “I 35 anni trascorsi nella Ddr sono parte della mia vita”, sottolinea la Merkel, “l’interesse per la mia persona e per la storia della mia vita fa parte della mia funzione, trovo la cosa piu’ che comprensibile. Proprio in tempo di campagna elettorale escono vari libri su di me, non e’ mio compito valutarli” .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -