Moody’s: Telecom non raggiungera’ il target 2013, rating a rischio

telecom21 mag. – I risultati “deludenti” registrati da Telecom nel primo trimestre dell’anno “riflettono le difficolta’ nel conseguire le performance prefissate” e quindi “nel mantenere il suo rating attuale”. Lo si legge in un report di Moody’s relativo alla societa’. “Prevediamo che Telecom Italia non raggiungera’ alcune delle performance operative prefissate per il 2013, a riprova dei forti venti contrari che metteranno a dura prova la capacita’ del management di raggiungere i ratios finanziari necessari a mantenere il rating attuale”, afferma Carlos Winzer, senior vicepresidente del corporate finance group di Moody’s.

Maxi-multa da 103,794 milioni di euro dell’Antitrust a Telecom Italia

Lo scorso 11 febbraio Moody’s ha tagliato il rating assegnato a Telecom da Baa2 a Baa3, mantenendo l’outlook negativo in previsione del peggioramento della performance e della generazione di cassa del gruppo per il 2013. “Un’ulteriore pressione verso il basso del rating – si legge nel report – potrebbe svilupparsi qualora Telecom Italia non mantenga l’annunciato obiettivo di riduzione del debito e i suoi ratio finanziari non migliorino gradualmente in linea con il piano”.

Secondo l’agenzia di rating la recente emissione da parte dell’azienda di bond ibridi per 750 milioni di euro, insieme alle future emissioni e al taglio dei dividendi, “alleggeriranno la pressione negativa sul leverage aggiustato”. “Tuttavia – aggiunge ancora Moody’s – il rating attuale dipende dalla capacita’ del management di stabilizzare il calo dell’attivita’ domestica e quindi sostenere il cash flow operativo e migliorare i parametri creditizi”. Le difficolta’ di Telecom “saranno ulteriormente accentuate dalla diminuzione del Pil italiano”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -