M5S, Grillo: vogliono farci fuori e Napolitano tace

grillo_napolitano

21 magg – “Stanno pensando di fare una legge contro di noi e Napolitano tace, sta zitto. Perche’?”. Cosi Beppe Grillo durante il suo comizio ad Aosta in vista delle prossime regionali .

Peccato che Grillo parli genericamente perchè avrebbe dovuto dire con chiarezza: il Pd fa una legge contro di noi e Napolitano tace. Il Pd infatti non è incline a sbaragliare gli avversari in cabina elettorale. Ha sempre usato altri mezzi.

Niente elezioni o finanziamenti. La proposta Pd ‘anti-movimenti’

Grillo risponde scrivendo sul suo blog “Il MoVimento 5 Stelle non e’ un partito, non intende diventarlo e non puo’ essere costretto a farlo. Se la legge anti MoVimento di Finocchiaro e Zanda del pdmenoelle sara’ approvata in Parlamento il M5S NON si presentera’ alle prossime elezioni – annuncia Grillo – I partiti si prenderanno davanti al Paese la responsabilita’ di lasciare milioni di cittadini senza alcuna rappresentanza e le conseguenze sociali di quello che comportera'”, conclude.

Sulla questione interviene anche Renzi, possibile futuro candidato premier del Pd. “Su questo non sono d’accordo, e’ il modo per far vincere le elezioni a Grillo e ai grillini”, ha detto a Porta a porta.
Non solo. “Quando si alimenta il vessillo dell’ineleggibilita’ per Berluisconi – te ne accorgi ora che fa politica da 19 anni? – e dici non facciamo candidare Grillo fai un regalo a Berlusconi e Grillo. Se vuoi vincere le elezioni non puoi squalificare gli altri. Devi prendere il loro voto o gli italiani ti beccano”, ha aggiunto .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -