Grecia: con la crisi i suicidi sono aumentati del 26%

Condividi

 

suicidi21 magg – Il numero di suicidi ha raggiunto quota 417 nel 2011 in Grecia, un aumento del 26% su un anno, una evoluzione ampiamente imputata nel Paese agli effetti della crisi economica. Lo ha reso noto il servizio statistico Elstat. Gli uomini sono i più vulnerabili, rappresentando l’82% dei decessi per suicidio registrati nel 2011, ma il fenomeno è in aumento anche fra le donne, fra le quali sono stati registrati 84 decessi, il doppio dell’anno precedente.

La regione di Atene, dove si concentra il terzo dei circa 11 milioni di abitanti del Paese, è la più colpita, con il 35% dei casi recensiti, seguita dalla Macedonia centrale (11%) al nord, e dall’isola di Creta (7,7%) al sud.

L’Ong greca Klimaka ha affermato che queste cifre costituiscono un record da quando 50 anni fa ha avuto inizio la registrazione dei suicidi da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -