Tunisia: scontri tra salafiti e polizia, fermata la femen Amina

amina19 magg – Amina, la ragazza tunisina che ha pubblicato sue foto a seno nudo, e’ stata arrestata a Kairouan dove imperversano – come in altre citta’ del Paese – duri scontri fra militanti salafiti e polizia e dove, riferisce il sito Tunisie Numerique, la giovane si era recata con l’intenzione di ”affrontare i salafiti”.

Le Femen lanciano la ‘Topless Jihad’, la guerra santa del seno nudo

Minacce islamiche alle Femen: “Vi taglieremo il seno”

Femen, Amina è a casa sua e non è mai stata rinchiusa

I salafiti stanno impegnando le forze di sicurezza e la polizia in molti centri del Paese, scegliendo come terreno di scontro la vicinanze delle moschee, probabilmente per cercarvi riparo nel momento dell’attacco delle unità anti-sommossa. Scontri sono segnalati a Douar Hicher (dove i salafiti sarebbero circa 600), a Ben Arous, all’Ariana, oltre che alla cité Attadhamen.

A Cité Ettadhamen, un sobborgo di Tunisi, alcune centinaia di salafiti si sono riuniti ed hanno ostruito le strade con cumuli di pneumatici dati alle fiamme. Alla polizia, che è intervenuta con i gas, i salafiti hanno risposto con sassaiole. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -