Varese (Italia?): blogger condannata per diffamazione. E Grillo cosa farà?

GRILLO beppe_free_bloggerVarese 18 Maggio 2013 – La 21enne amministratrice del sito dovrà pagare una multa di mille euro per gli insulti (altrui) nel suo blog. Per il giudice infatti “chi apre una pagina web è responsabile dei suoi contenuti”.

La sentenza di un giudice di Varese fa discutere la rete. Il gup ha infatti condannato a una multa di mille euro una giovane blogger per gli insulti che tempestavano il forum da lei aperto. La 21enne, amministratrice del sito, è “responsabile di tutti i contenuti della pagina web” e sarà lei a pagare la pena. La denuncia alla Procura è partita da una donna di Cocquio Trevisago, proprietaria di una casa editrice, presa di mira da alcuni giovani scrittori.

Gli improperi sul blog apostrofavano gli editori (tra cui la signora di Cocquio) come “truffatori”, “cosche mafiose”, “strozzini”; per l’usanza diffusa di far pagare le proprie pubblicazioni agli artisti emergenti.

A nulla è valsa la dichiarazione della 21enne “di non assumersi la responsabilità dei commenti altrui”. Il tribunale non lo ha ritenuto abbastanza, e accusa la giovane di non “aver messo dei filtri“.

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -