Lega raccoglie firme contro lo “ius soli”. Volantni: ‘Se questo e’ un ministro… La clandestinita’ e’ un reato’

Condividi

 

kyenge-235683Milano 18 MAaggio 2013  – Una raccolta firme contro loius soli “a Milano e in mille altre piazze in tutto il Nord”. L’iniziativa promossa dalla Lega Nord per oggi e domani. “E’ il weekend della gente per bene con la testa alta”, ha sostenuto il segretario della Lega lombarda, Matteo Salvini, conversando con i giornalisti, vicino a un gazebo a Milano. “Non ci accusino di razzismo – ha aggiunto – vogliamo solo passeggiare a casa nostra tranquillamente”. E “non si cancelli la Bossi-Fini, anzi va resa piu’ severa, non si puo’ morire per strada a colpi di piccone. Regalare la cittadinanza significherebbe portare migliaia e migliaia di stranieri in Italia, dove gia’ ci sono 3 milioni di disoccupati italiani”. Alla domanda se la Lega sia aperta al dialogo su uno ius soli ‘ammorbidito’, sul modello di altri Paesi occidentali, Salvini ha risposto: “Siamo disponibili a discutere, c’e’ pero’ un ministro che non invita a dialogare. Gia’ la nomina di questo ministro sembra fatta apposta per accontentare i benpensanti. La disponibilita’ al dialogo c’e’, pero’, mi sembra che finora abbiamo sbagliato tutto”. Un volantino distribuito nel gazebo, in zona Sant’Agostino, riporta una foto del ministro dell’Integrazione, Cecile Kyenge, con la scritta ‘Se questo e’ un ministro… La clandestinita’ e’ un reato’.

(AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -