Bologna, le maestre: bimbi arrivano a scuola senza aver cenato la sera prima

scuolaBOLOGNA, 17 magg – I servizi sociali del Comune di Bologna registrano un aumento delle segnalazioni «che arrivano dalle maestre su bambini che arrivano in classe, la mattina, senza aver cenato la sera prima perché le famiglie non ce la fanno più a fare la spesa». È quanto affermato da Nadia Monti, assessore alle Attività produttive di Palazzo d’Accursio, nel corso di una commissione provinciale che si è svolta questa mattina a Palazzo Malvezzi per fare il punto sugli effetti della crisi sul commercio.

Quella segnalata «è una dinamica che si sta riscontrando sempre con maggior frequenza», aggiunge Monti. Il tema è arrivato sul tavolo della Giunta nell’ambito delle valutazioni riguardo allo sviluppo della «Family card» istituita dal Comune: uno strumento di cui Monti ribadisce la validità, segnalando che di recente la tessera è diventata oggetto di studio per l’Universitá di Padova.

Un’altra tendenza significativa è quella riportata da Cristina Galliera, di Legacoop. Per la prima volta, spiega la funzionaria, nella grande distribuzione si comincia a registrare un calo negli acquisti anche per quanto riguarda i prodotti alimentari di prima necessità: allo stesso tempo, però, aumentano le vendite di prodotti base utilizzabili per preparare gli alimenti in casa, come la farina. corriere



   

 

 

6 Commenti per “Bologna, le maestre: bimbi arrivano a scuola senza aver cenato la sera prima”

  1. damiano del gigante

    non sono d’accordo con nessuno di voi! prima i nostri fratelli immigrati e clandestini, loro si che devono nutrirsi bene altrimenti come possono usare il piccone?’ poi i nostri fratelli gay, che devono avere il diritto di sposarsi e devono poterlo fare subito! altrimenti la Boldrini si arrabbia! poi i parlamentari gay, anche loro, poverini, devono avere il sacrosanto diritto di estendere ai loro compagni l’assistenza sanitaria di casta, poi le adozioni fay, perchè all’improvviso si scopre che i figli devono avere 2 padri o 2 madri, 1 e 1 non va più bene, è “demodè” ah dimenticavo, non si potranno mai adottare bambini italiani, la magistratura preferisce di no, dopo tutto questo, molto dopo, forse rinvieranno l’I.M.U., per qualche giorno, mica definitivamente, nel frattempo gli italiani si suicidano in massa, i bambini non mangiano, la gente è rovinata ed esasperata, MA CONTINUA CON ITALICA DIGNITA’ E SOTTOMISSIONE A SOPPORTARE TUTTO CIO’! POLITICI NON SIETE DEGNI DI RAPPRESENTARE UN POPOLO COSI’

  2. E i nostri menestrelli giocano a dar la cittadinanza ai clandestini e diritti alle coppie omosessuali..e si…sono proprio questi i problemi che ha l’italia…Vergogna!

  3. Qui sopra due chiari esempi di guerra fra poveri

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -