Violenza sessuale in treno Venezia-Sacile, arrestato clandestino pluripregiudicato per reati di violenza sessuale, ingiuria e minaccia

arrest16 magg –  I carabinieri di Sacile (Pordenone), hanno reso noto che nella tarda serata di martedi’ hanno arrestato in flagranza di reato nei pressi della stazione ferroviaria il clandestino extracomunitario Mounirou Diallo di 37 anni, celibe, disoccupato e pluripregiudicato per i reati di violenza sessuale, ingiuria e minaccia. L’uomo e’ ritenuto responsabile di violenza sessuale consumata sul treno nella tratta Venezia-Sacile ai danni di una giovane professionista.

In base al racconto dei carabinieri, verso le ore 22 l’indagato ha notato in uno scompartimento la ragazza. Forte dell’assenza di testimoni e della disparita’ di forza fisica, avrebbe bloccato la donna sul sedile con l’intento di consumare una violenza. La vittima e’ riuscita a svincolarsi ed e’ scappata nel corridoio, ma e’ stata raggiunta dall’extracomunitario, che l’avrebbe molestata fisicamente. La ragazza e’ riuscita a chiamare il padre, che ha allertato il 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che sono riusciti a bloccare l’extracomunitario mentre cercava di dileguarsi dopo essere sceso dal treno. L’uomo e’ stato condotto nel carcere di Pordenone a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

Negli ultimi cinque-sei mesi, nel mandamento di Sacile, ci sono stati altri episodi di esibizionismo nei confronti di ragazze, anche molto giovani, da parte di uomini di ogni eta’. In tutti i casi, grazie alle segnalazioni immediate delle vittime o dei loro famigliari e grazie alle indicazioni fornite, le forze dell’ordine sono riuscite a identificare sempre gli autori degli squallidi gesti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -