Mosca nega di nuovo il permesso al gay pride

Condividi

 

gay14 MAG – Come previsto, il Comune di Mosca ha detto ‘nyet’ al gay pride del 25 maggio, che cade a 20 anni dalla depenalizzazione in Russia dell’ omosessualita’.

Dal nostro punto di vista, manifestazioni di questo genere non sono necessarie a Mosca. Secondo la legislazione russa, dobbiamo lavorare per rispettare la morale, per favorire l’educazione patriottica tra i giovani”, ha spiegato a Interfax il capo del dipartimento per la sicurezza regionale del Comune, Alexiei Maiorov.

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Mosca nega di nuovo il permesso al gay pride”

  1. Davvero triste. La gente si oppone alla solidarietà e l’uguaglianza e trasforma in valore l’odio e la violenza. Dov’è la morale nella persecuzione e nell’uccisione delle persone omosessuali?

    • La smetta di vaneggiare. Qui è solo stata vietata un’esternazione esibizionista. Nessuno ha perseguitato o ucciso nessuno.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -