Spacciavano ai minorenni, arrestati 3 marocchini

spaccBrescia, 14 magg – Tre cittadini marocchini di 30, 36 e 39 anni, sono finiti in carcere per spaccio continuato, dopo un’indagine di alcuni mesi dei carabinieri della compagnia di Verolanuova e della stazione di Gambara. I militari, arrivati ai tre grazie ad alcune “confessioni” di clienti sorpresi subito dopo l’acquisto nella zona di Fiesse, dove i tre avevano la loro base logistica.

Per tenere i contatti con i clienti, soprattutto bresciani, ma anche mantovani e cremonesi, la “banda” aveva un cellulare “aziendale”. Controllando i tabulati telefonici e appostandosi fuori casa i carabinieri hanno accertato almeno 150 episodi di spaccio. Due delle misure cautelari in carcere sono state eseguite a Fiesse, mentre la terza a Piadena, dove il terzo marocchino si era trasferito da qualche tempo. Gli abitanti di Fiesse dopo essersi accorti che i tre stranieri erano stati arrestati hanno ringraziato i carabinieri, sapere che c’erano tre persone pronte a spacciare cocaina anche ai loro ragazzi non li faceva stare tranquilli



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -