Romeno ubriaco picchia la moglie e tenta di uccidersi con i figli, arrestato

cc 14 mag – Ubriaco, ha picchiato la moglie prima di barricarsi in casa, a Roma, con i tre figli minori minacciando di far esplodere l’appartamento dopo aver aperto i tubi del gas.

Deve ora rispondere delle accuse di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico ufficiale, un 40enne cittadino romeno gia’ noto alle forze dell’ordine, che i carabinieri del Nucleo radiomobile sono riusciti a bloccare prima che compiesse la strage, nel quartiere romano della Magliana.

Dopo essere fuggita di casa per sottrarsi alle violenze del marito che la accusava di averlo tradito, la donna, una cittadina filippina di 37 anni, e’ riuscita a dare l’allarme al 112.

A questo punto, l’uomo, andato su tutte le furie, si e’ barricato in casa con i tre figli ed ha aperto i rubinetti del gas, minacciando di far esplodere l’abitazione.

I carabinieri – dopo un estenuante trattativa con il sequestratore che si rifiutava di aprire la porta – sono riusciti ad introdursi all’interno dell’abitazione, da una finestra lasciata aperta. Subito hanno messo in salvo i tre bambini e bloccato anche il 40enne che aveva in mano un accendino e stava tentando di far innescare l’esplosione.

Arrestato, si trova ora nel carcere romano di Regina Coeli, a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

La donna, invece, e’ stata soccorsa ed accompagnata presso l’ospedale ‘Sant’Eugenio’: ne avra’ per almeno 7 giorni.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -