Rappresentante congolese Onug disgustato da alcuni africani residenti in Italia

bokwangoC’è una lettera inviata nel 2011 dal rappresentante congolese dell’Onug, che critica molto severamente alcuni africani residenti in Italia. Il membro della missione permamente dell’Onug a Ginevra, Serge Boret Bokwango, diffonde una lettera aperta dai contenuti decisamente duri nella quale critica con fermezza alcuni suoi connazionali

Ecco cosa ha scritto :”L’Italia del sud non riceve solo le Immondizie del Nord ma anche Quelle dell’Africa (gli Africani immigrati, venditori ambulanti e mendicanti per le strade)”
Gli Africani che mi capita di vedere in Italia mentre vendono di tutto e di più e si prostituiscono
– continua – rappresentano l’Immondizia dell’Africa. Questi uomini, venditori ambulanti sulle spiagge e per le strade delle città, non rappresentano in alcun caso gli Africani che vivono in Africa e si battono per la ricostruzione e lo sviluppo dei loro paesi. In merito a questo stato di cose – scrive ancora il rappresentante congolese presso l’Onug- mi chiedo perché l’Italia, gli altri paesi dell’Europa e gli Stati Arabi autorizzino e tollerino la presenza di questi individui sul proprio suolo nazionale. Forse per umiliare ancora una volta l’Africa o per mera distrazione?

La conclusione della missiva non è meno amara dell’incipit:”Per quanto mi riguarda – scrive infatti Bokwango – provo un forte sentimento di onta e di rabbia nei confronti di questi Africani immigrati che si comportano come ratti che infestano le città. Provo forti sentimenti di onta e rabbia anche nei confronti dei Governi Africani che favoriscono le partenze di massa dei loro rifiuti verso l’Italia, l’Europa e l’Arabia. Reagiamo!!”

Condividi l'articolo

 



   

4 Commenti per “Rappresentante congolese Onug disgustato da alcuni africani residenti in Italia”

  1. Questa è la gente che vorrei nella mia italia

  2. questo signore africano spara sentenze con la pancia piena,un viaggio premio a tutti i commentatori per LAGOS,BENIN CITY e tante altre belle citta del centro Africa,per un mese senza soldi,vorrei vedere se non fanno carte false per scappare.Sono una persona che odia la violenza però ama l,africa e la maggior parte degli africani che sono bravissime persone sia a casa loro che in europa

  3. enzo venturini

    Ecco un uomo che si rende conto della realtà delle cose. Onore a lui

  4. Per fortuna che gli stessi africani si rendono conto della realtà. Almeno stavolta non si potrà gridare al razzismo e alla xenofobia. A meno che la Signora Boldrini e i soliti terzomondisti sfegatati non vogliano insinuare che il funzionario congolese sia in realtà un emissario mascherato del Ku Klux Klan o un fervente neonazista austriaco cammuffato!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -