Genocidio tramite un’economia criminale, falsari legalizzati: intervista a Nando Ioppolo

“Io sono giunto alla conclusione che tutto ciò che di economia mi è stato insegnato alla università dagli esperti della materia si è rivelato totalmente falso!” (F.D.Roosvelt a sir. Halifax, 10.08.1941)

ioppoloNando Ioppolo, avvocato ed economista, è il presidente del Circolo degli Scipioni di Milano, associazione di liberi pensatori che ha individuato ”le ragioni della attuale crisi del capitalismo”, in tutta una serie di incredibili paradossi economici, ottimamente descritti nel video proposto.

Riflettori puntati dunque sui meccanismi auto-conservativi dell’attuale sistema economico; un sistema basato sullo indebitamento e l’impoverimento, propagandato attraverso il boicottaggio del dissenso e la capillare diffusione di unPensiero Unico, e somministrato alle masse sotto forma di ‘economia neoliberista’ e ‘finanza creativa.’

DEBITO PUBBLICO – Le banche pagano il debito pubblico con la moneta bancaria (virtuale) cioé le banche creano elettronicamente moneta che prestano agli stati che non la restituiscono piu’ e gli stati CHIEDONO UN NUOVO PRESTITO.

I proprietari di Bankitalia Banca di interesse pubblico) sono le banche (private) che Bankitalia DOVREBBE controllare. Il potere politico non esiste piu’, comanda la finanza.

Dal ’45 in poi non esiste un solo stato del mondo dove il debito pubblico sia stato rimborsato almeno in parte, quindi tutto il debito pubblico non si nullifica alla scadenza. C’è in giro moneta allo scoperto per comprare 5 volte il pianeta terra.

Dove finisce questa moneta?

La moneta bancaria è una moneta allo scoperto perchè viene creata elettronicamente dal nulla, deve solo mantenere un certo rapporto aritmetico con i depositi reali, ma questo rapporto è minimo, circa il 2% degli asset (cioè della ricchezza, compresi immobili e titoli, anche titoli fasulli)

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -