140 migranti soccorsi dalla Guardia Costiera nel Canale di Sicilia

Condividi

 

sbarchi11 magg – Due richieste di soccorso, attraverso telefoni satellitari, sono arrivate la notte scorsa alla Guardia Costiera di Palermo. Le richieste erano partite da due gommoni, di circa 10 metri, alla deriva nel Canale di Sicilia, con decine di migranti a bordo. Del fatto sono state informate le autorità marittime maltesi, libiche e tunisine e la Guardia Costiera Italiana ha inviato in zona verso il primo gommone un rimorchiatore italiano, Asso 30, impegnato in operazioni commerciali in zona, nonché tre motovedette partite da Lampedusa. In area anche una nave della Marina Militare.

Le 36 persone, di cui 3 donne, a bordo del primo gommone sono state trasbordate intorno all’una della scorsa notte su una delle motovedette della Guardia Costiera Italiana giunta in zona e rientrata nel porto di Lampedusa alle 8 di stamattina.

Intanto, il secondo gommone, raggiunto in un primo momento da una nave mercantile di bandiera del Belize dirottata in zona dalla Guardia Costiera Italiana, è stato raggiunto da due motovedette partite da Lampedusa. È terminato in questi minuti il trasbordo di 103 migranti a bordo delle due motovedette della Guardia Costiera Italiana, che dirigono a Lampedusa. Le condizioni meteorologiche sono in peggioramento.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -