Rapina in gioielleria. Coppia di stranieri finisce in manette

amm59 magg – BOLZANO. In pieno giorno e in pieno centro: ieri il negozio Filidei di viale Stazione, che vende bigiotteria e monili in oro, è stata teatro di una rapina. Sotto choc la dipendente, che è stata strattonata e minacciata da una coppia di malviventi. Piuttosto magro il bottino: 80 euro che si trovavano nella cassa. I due rapinatori, sono stati presi in serata dopo una rocambolesca fuga su un’auto rubata finita con un tamponamento a Oltrisarco. Si tratta di Jason Cari, nomade di 24 anni, e di una ragazzina minorenne di orgine marocchina.

La caccia ai rapinatori si estende in tutta la città. Intanto Jason Cari e la ragazzina corrono a piedi in viale Trento, dove lui si impadronisce di un Fiat Fiorino. Cari guida come un pazzo, si infila nel sottopasso e si infila in via Claudia Agusta. Dopo poche centinaia di metri va sbattere contro un’auto. I due lasciano la vettura in mezzo alla strada e scappano. Arrivano i vigili urbani che verificano subito che il Fiorino è stato rubato. I testimoni forniscono la descrizione di Cari e della ragazza. Sono gli stessi della rapina. In serata i due giovani vengono individuati e fermati dalla polizia. Lui è in stato d’arresto per rapina e una sfilza di reati commessi nel giro di poche ore. Lei, minorenne, denunciata. http://altoadige.gelocal.it/



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -