Gravidanze e aborti nella ‘casa degli orrori’ di Cleveland

ritrovate-donne

Cleveland (Ohio), 7 mag.- Ci furono diverse gravidanze ed alcuni aborti nella ‘casa degli orrori’ di Cleveland, in Ohio, dove per dieci anni sono rimaste rinchiuse tre giovani donne dell’Ohio di cui si erano perse le tracce.

Usa: liberate 3 ragazze rapite 10 anni fa

Lo ha rivelato una fonte della polizia a un sito on-line locale, NewsChannel5: secondo la fonte, le tre donne -Amanda Berry, Georgina ‘Gina’ DeJesus e Michelle Knight- ebbero “diverse” gravidanze e almeno una di loro subi’ due o tre aborti nella casa di Seymour Avenue perche’ era malnutrita.

Secondo un’altra fonte, nell’abitazione di Ariel Castro (l’unico dei fratelli ad abitarvi; gli altri due, Pedro e Onei, risiedevano altrove) nacquero almeno 5 bambini (non e’ chiaro se nel computo sia compresa la bimba di 6 anni, figlia di Amanda, e ritrovata in casa). Una delle fonti ha raccontato all’emittente Wkyc Tv, che gli aguzzini picchiavano le ragazze incinte e per questo le gravidanze si interruppero. Non e’ chiaro cosa accadde dopo.

La polizia ha arrestato tre uomini dopo il ritrovamento di Amanda Berry, Gina DeJesus e Michelle Knight; e e’per ore oggi hanno perquisito la casa di Seymour Avenue alla ricerca dio indizi; in particolare gli inquirenti si sono concentrati su qualcosa di “inquietante” ritrovato nel giardino; la fonte non ha saputo dire se il ritrovamento avesse a che fare con le gravidanze. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -