Assolto l’imprenditore Danilo Coppola “perche’ il fatto non sussiste”

Condividi

 

coppola7 maggio. La Corte di Appello di Roma ha assolto “perche’ il fatto non sussiste” l’imprenditore Danilo Coppola, condannato in primo grado a sei anni  per bancarotta fraudolenta, associazione a delinquere, appropriazione indebita e falso ideologico.

La sentenza emessa oggi comporta anche la restituzione delle partecipazioni azionarie dell’imprenditore posto sotto sequestro, compresa la quota del 2% di azioni di Bim. Arrestato l’1 marzo 2007 Danilo Coppola aveva subito due anni di custodia  cautelare. “Il mio arresto – ha commentato Coppola – come ho sempre detto, e’ stato creato ad arte ed in molti oggi si dovrebbero per questo vergognare”.(fonte: Adnkronos)

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -