Trieste: Violenza sessuale nel park Silos, arrestato kosovaro

violenz17 magg -Si chiama Agrom Dakaj, nato in Kosovo nel 1982. È accusato di aver violentato una ragazza incontrata in stazione. L’uomo è stato arrestato, su o rdine del pm Lucia Baldovin, dagli agenti della polfer che lo hanno identificato grazie alla descrizione fornita dalla vittima e alle immagini del sistema di videosorveglianza interno al parcheggio del Silos.

Tutto è successo l’altro pomeriggio nella stazione. «Vuoi un passaggio fino a casa?». A pronunciare la frase è stato il kosovaro che si era rivolto a una giovane triestina che, da quanto appreso, conosceva di vista in quanto la ragazza saltuariamente risulta essere una volontaria che opera appunto nell’area della stazione. La giovane lo ha così seguito fino al parcheggio del Silos, dove era posteggiata la vettura del kosovaro. Ma quando i due sono arrivati in prossimità dell’automobile, l’uomo prima ha tentato alcune avance baciandola con aggressività. Con la forza sarebbe anche riuscito a svestire la ragazza la quale ha cercato disperatamente di difendersi. Ma poi – a salvarla – è stata la suoneria del cellulare. Infatti quando la situazione stava precipitando il suo telefonino ha squillato ripetutamente. Ed è stato a questo punto che la giovane donna, così com’era, è riuscita a fuggire all’esterno del Silos.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -