Milioni di cicale stanno per invadere la Costa Est degli Usa

cicale7 magg – L’ultima volta che si erano viste sul suolo americano era il 1996: ora, gli stati della Costa Est dell’Unione si stanno preparando a una nuova invasione delle cicale. Nel giro di giorni o al massimo di una paio di settimane, ne emergeranno dal suolo milioni, rumorosissime, lanciando i loro segnali musicali per prepararsi al rito dell’accoppiamento.

Dalla Georgia al Connecticut gli esperti misurano la temperatura del suolo: e’ quando la terra raggiunge i 18 gradi centigradi che le cicale con il ciclo di emersione fissato a 17 anni, si fanno vedere. Ma gli insetti stanno gia’ scavando i tunnel sotterranei che li riporteranno alla luce.

Le ‘magic-cadas’ – cosi’ sono soprannominate dagli americani, le ‘cicale magiche’ – sono state scoperte per la prima volta nel 1843 e da allora non hanno mai mancato il loro appuntamento ogni 17 anni precisi.

Quasi repellenti a vedersi, con una lunghezza media di 38 mm, occhi sporgenti rossi, corpi neri e ali venate di rosso,le cicale invadono in territorio senza risparmiare nulla: si infilano tra i capelli, nelle ruote delle auto, nei bocchettoni dei ventilatori e cosi’ via. Ma – ricordano gli esperti – non sono pericolose. Non mangiano i raccolti e non pungono. anzi alcuni le trovano persino gustose al palato.

Le cicale escono allo scoperto, lanciano i richiami cacofonici per l’accoppiamento e dopo aver deposto le uova, ritornano nelle profondita’: tutta l’invasione si dovrebbe concludere per fine Luglio. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -