Ue: nei prossimi mesi al via le misure contro l’evasione fiscale

Condividi

 

evasioneBruxelles, 6 mag. – Bruxelles punta a introdurre “nei prossimi mesi” una serie di misure contro l’evasione e l’elusione fiscale, che prevede lo scambio automatico di informazioni tra le autorita’ fiscali dei 27 paesi dell’Unione europea. Secondo il Financial Times, che cita il commissario Ue alla fiscalita’, il lituano, Algirdas Semeta, le misure lanciate da Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna, saranno estese agli hedge fund e ai private equity e costringeranno i 27 stati dell’Ue a cooperare per impedire che gli istituti finanziari, tramite accordi transnazionali, aggirino i sistemi fiscali nazionali.

“Ritengo – spiega Semeta – che la situazione politica sia cambiata e ci consenta di avviare lo scambio automatico di informazioni in modo piu’ accelerato di quanto inizialmente previsto dai singoli stati membri”. A frenare sulla proposta sono Austria, Lussemburgo e Irlanda, tutti paesi che ospitano fondi e societa’ che si prestano a trovare scappatoie per aggirare il fisco. Finora Bruxelles aveva concentrato gli scambi di informazioni sui depositi bancari piuttosto che su strumenti finanziari piu’ complessi. Semeta assicura che la sua squadra “sta lavorando duro” per “accelerare la presentazione delle proposte”. (AGI) .

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -