Tanzania: due morti e 30 feriti nell’attacco a una chiesa cattolica

tanzania6 mag. – E’ di due morti e 30 feriti il bilancio del’attentato di domenica contro una nuova chiesa cattolica ad Arusha, nel nord della Tanzania. Lo ha reso noto la polizia, che ha anche dato notizia dell’arresto di sei persone, due tanzaniani e quattro sauditi, per l’attacco in cui e’ rimasto illeso il nunzio apostolico, Francisco Montecillo Padilla, che assisteva alla messa. L’attentato rischia di innescare violenze settarie nella seconda economia dell’Africa orientale.

“E’ un atto di terrorismo perpetrato da persone crudeli che sono nemici del Paese”, ha commentato il presidente, Jakaya Kilwete. Secondo la polizia, che non ha fornito ulteriori dettagli, i due tanzaniani arrestati sarebbero cristiani. Al momento dell’attacco nella nuova chiesa situata nel quartiere di Olasti, alla periferia di Arusha, si stava celebrando la messa inaugurale. I fedeli hanno accusato la polizia e il governo di non proteggerli, dopo che negli ultimi mesi in Tanzania c’e’ stata un’escalation di tensioni tra cristiani e musulmani.

A febbraio erano stati uccisi due prelati cristiani nell’arcipelago di Zanzibar, a maggioranza musulmana. Ad aprile la polizia aveva usato i gas lacrimogeni per disperdere 200 cristiani che tentavano di dar fuoco a una moschea. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -