Tragedia in una famiglia barese: tre morti, forse omicidio-suicidio

Condividi

 

amb24 magg – Tre persone di un nucleo familiare – madre, padre e figlia – sono morte e il figlio e’ in gravi condizioni, dopo che uno di loro – pare il padre – ha sparato agli altri tre e poi si e’ suicidato. E’ avvenuto a Sannicandro di Bari. Sul posto i carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Bari.

La tragedia familiare è avvenuta nelle prime ore della notte in una villetta alla periferia di Sannicandro di Bari. Madre, figlia e figlio sono stati colpiti con proiettili di pistola alla testa, il padre è stato trovato annegato nella piscina della villetta. Il figlio è ricoverato in gravi condizioni nel Policlinico di Bari. Secondo l’ipotesi fatta dai carabinieri sulla base degli accertamenti compiuti sinora, il capofamiglia ha sparato a moglie e figlia, e successivamente al figlio al suo rientro a casa, e si è poi annegato nella piscina.

. A scoprire la strage sono stati gli amici di Claudio Piccolo, perche’ la sua fidanzata si era allarmata dopo aver chiamato numerose volte, sia al cellulare sia al telefono di casa, senza che nessuno rispondesse. Cosi’ la ragazza e gli amici sono andati alla villa, e dopo aver scavalcato la recinzione hanno visto da una finestra quanto accaduto in casa e hanno chiamato i carabinieri.

Protagonista della tragedia è la famiglia del vicesindaco di Sannicandro, piccolo comune di circa 10.000 abitanti a una ventina di chilometri da Bari: la donna 55 anni, era stata eletta il 26 giugno 2012 con una lista civica e poi nominata vicesindaco e assessore. Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri sulla base delle prime indagini, il capofamiglia – il farmacista 55 anni – avrebbe ucciso con un’arma che egli deteneva legalmente la moglie, trovata morta in camera da letto, e la figlia, 19 anni.

La famiglia avrebbe festeggiato stasera i 20 anni della ragazza in una grande festa organizzata nella villa dove la madre, il padre e la stessa figlia sono morti nella tarda serata di ieri in quello che gli investigatori ritengono sia stato un omicidio-suicidio. La ragazza avrebbe compiuto gli anni lunedì prossimo, 6 maggio, ma la festa, con circa 70 invitati, era stata organizzata per oggi.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -