Grecia, ministro delle Finanze: “il peggio e’ alle nostra spalle”

Stournarass

4 mag. – Il peggio per la Grecia “e’ passato” e il Paese e’ avviato sulla solida strada del risanamento: lo afferma in un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung (Faz) il ministro delle Finanze, Yannis Stournaras, secondo il quale “negli ultimi sei o sette mesi” e’ stata compiuta una svolta importante, riconducendo il risanamento del bilancio sulla strada giusta. Il peggio e’ passato”.

Il ministro greco sottolinea che dopo aver toccato il fondo “la produzione industriale si e’ stabilizzata e non cala piu'”. Adesso le speranze di Atene sono riposte soprattutto sulla prossima stagione turistica, poiche’ se questa confermera’ le previsioni per la Frecia ci sara’ “una svolta nell’economia reale”.

“Contiamo sul fatto che nel vertice dell’Eurogruppo del 13 maggio otterremo una nuova tranche di credito di 6 miliardi di euro”, ha spiegato Stournaras, assicurando che nel Paese la situazione sociale e’ tornata tranquilla. “La gente mostra molta pazienza ed apprezza cio’ che stiamo facendo. Non ci troviamo affatto di fronte ad un’esplosione sociale, anche se la situazione e’ difficile, poiche’ salari e pensioni sono stati fortemente ridotti e le tasse considerevolmente aumentate“.

Il ministro delle Finaze greco ha spiegato inoltre che entro il 2015 la riduzione di 150mila dipendenti pubblici sara’ ottenuta grazie alla “normale fluttuazione, di cinque dipendenti che vanno in pensione ne sostituiamo uno“, mentre a perdere il posto di lavoro saranno “15mila dipendenti pubblici i cui requisiti non corrispondono alle attese”. “Al loro posto assumeremo giovani qualificati, in modo da migliorare il livello della funzione pubblica”, ha sottolineato. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -