Kyenge: non si possono trattenere i clandestini 18mesi nei Cie

kyenge 3 mag. – Le persone non possono essere trattenute per 18 mesi nei Centri di identificazione ed espulsione. Lo ha detto il nuovo ministro all’Integrazione Cecile Kyenge, rispondendo alle domande di Gad Lerner, nel corso della registrazione della trasmissione televisiva “Zeta”, su La7.

“Non si possono trattenere 18 mesi le persone perche’ non hanno un documento o perche’ sono irregolari”, ha spiegato Kyenge, “vanno cambiate molte cose. La maggior parte di quelli che sono li’ sono persone che vengono dal carcere e quindi sono gia’ identificate”.

Il neo ministro ha raccontato di essere stata in molti Cie dove ha constatato che “le persone non hanno diritti e vivono addirittura peggio di quelli dentro le carceri”. “Tutti dobbiamo essere uguali davanti alla legge, i diritti sono universali”, ha concluso, “molte persone non sanno che che si spendono tantissimi milioni per mantenere questi centri di identificazione e con gli stessi soldi si potrebbero fare delle politiche di integrazione”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -