Governo del presidente. Re Giorgio, capo burattinaio asservito alla dittatura finanziaria

re_giorgio_napolitanoRoma, 28 Aprile 2013 – Di fronte ad un parlamento  di incapaci, Re Giorgio ha dato vita al governo del presidente e si è concesso il lusso  di nominare un suo prestanome, al fine di portare l’Italia al default.  

Re Giorgio, si è mosso con la stessa scaltrezza e rapidità di quando, nei corridoi del parlamento europeo, veniva inseguito dal giornalista tedesco che gli chiedeva conto dell’aver gonfiato i rimborsi spese.

Il Presidente europeista, annoverato nel club Bilderberg, ha fatto persino distruggere le intercettazioni  sulla trattativa Stato-mafia, per la quale la malta arrivava fino al Colle, ed esercitando la sua autorità personale, è andato oltre i limiti dei suoi poteri costituzionali per dare vita al governo degli eurocrati.

Se non vi saranno reazioni decise, se la gente di questo paese che non c’è più resterà inerme, si ritroverà alla fame come in Grecia.  Se la gente non capisce che in questa società siamo interdipendenti, non ha capito una mazza. “Ciò che succede agli altri, se non è a mezzogiorno, sarà la sera, ma accadrà anche a te”. Se la gente di questo paese svenduto all’eurocrazia, non capisce che questi delinquenti che fngono di governarci, stanno perseguendo un disegno criminale per impoverire e sottomettere la popolazione e gestirla a loro piacimento, vuol dire che è quello che si merita.

Questo governo non teme  – come ad esempio in Gracia e Spagna – che esploda la rabbia. Nonostante ogni giorno, vi sia una provocazione, nonostante ogni giorno facciano di ogni per provocare la rabbia della gente affinché si ribelli, non succede niente, la gente resta inerme, come drogata, come imbalsamata, annichilita.

Evidentemente, la gente che non reagisce,  la gente che non ha il coraggio di reagire, non merita altro che questo.

Il mio appello è: reagire! Il mio urlare è: manifestare!  Il mio invito è: Reagire e manifestare senza subire le loro provocazioni al fine di esercitare azioni con violenza…..Non so fino a quando….ma si può ancora reagire in modo pacifico….

Armando Manocchia

Facciamo qualcosa, Voi che li avete, fatelo per i vostri figli…..



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -