Attentato a treno Toronto-New York sventato dalla soffiata di un imam

Condividi

 

canada23 apr. – E’ stata la soffiata di un imam ad allertare la polizia canadese per l’inchiesta che ha portato all’arresto dei due sospettati di preparare un attentato al treno Toronto-New York. Secondo il ‘Globe and Mail’, un imam della comunita’ musulmana di Toronto aveva allertato le autorita’ piu’ di un anno fa dopo aver notato “un estremista” che cercava di instillare sentimenti estremistici tra i giovani fedeli.

L’inchiesta, realizzata grazie alla collaborazione tra Canada e Usa, ha portato all’arresto di due uomini, Chiheb Esseghaier e Raed Jaser.

ATTACCO SENZA DUBBIO NEI PIANI, MA NON ERA IMMINENTE

L’attacco al treno passeggeri era “senza dubbio nei piani” ma “non imminente”. Lo hanno precisato gli investigatori. I due elementi catturati avevano contatti con membri di Al Qaeda in Iran. L’obiettivo era far deragliare il treno gia’ nell’area di Toronto. Nei piani dei presunti terroristi c’era l’intenzione di colpire una determinata linea ferroviaria piuttosto che uno specifico convoglio.

La polizia canadese ha confermato di aver arrestato due sospetti terroristi, uno a Toronto e l’altro a Montreal, Chiheb Esseghaier e Raed Jaser, legati ad al Qaeda. I due, secondo quanto spiegato da un portavoce della polizia che ha tenuto una conferenza stampa, pianificavano di far deragliare il treno nella parte canadese del tragitto. L’operazione e’ stata portata avanti con la collaborazione dell’Fbi. Il portavoce ha anche assicurato che al momento “non ci sono minacce per il pubblico” anche se i cittadini, “devono restare vigili”. agi

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -