Amato: nessuna patrimoniale, né prelievo forzoso su conti correnti

Amato

23 apr – Giuliano Amato ha risposto con due secchi “no” alle domande dei cronisti sulla possibilità che, se fosse lui a guidare il prossimo governo, possano essere adottati provvedimenti che riguardino una patrimoniale sulle famiglie e il prelievo forzoso dai conti correnti bancari.

“Chiamarmi presidente? Sono stato presidente del Consiglio e per le regole italiane c’é un ‘semel semper’, mi chiamano sempre presidente. Io però preferisco pensare che sia per il tennis club di Orbetello, che presiedo da tempo”. Ha affermato Amato, presidente della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, rispondendo alle domande dei cronisti su un suo possibile incarico di premier. Ai giornalisti che gli chiedevano se avesse sentito Napolitano nelle scorse ore, Amato ha detto: “Nessuno mi ha telefonato”. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -