Fico (M5S): battaglia appena iniziata, alzare l’ascia di guerra

fico20 apr – ”Davanti ai miei occhi si sta consumando la morte della Repubblica Italiana, ma ogni morte e’ sempre una rinascita come ci insegna la vita stessa. In aula e’ appena entrato Berlusconi sorridendo avendo raggiunto l’accordo con il Pd. La vergogna di questi deputati e senatori e’ inenarrabile”. Lo scrive il deputato del M5S Roberto Fico in un messaggio postato su Facebook.

”Ora dobbiamo reagire come Popolo italiano unito e non solo come Movimento Cinque Stelle. Oggi 20 aprile 2013 – continua Fico – una parte consistente dei parlamentari italiani in nome del dio partito hanno dichiarato guerra ai cittadini occupando di fatto le Istituzioni democratiche. Il Pd pur di non cambiare palesa con il grande inciucio quello che ha fatto per vent’anni ovvero andare di pari passo con il Pdl per garantirsi interessi reciproci. Grazie al Movimento Cinque Stelle si sono dovuti definitivamente palesare e dichiararsi pubblicamente per cio’ che davvero sono. Messi alle corde la vera natura viene fuori. Il Paese e’ in rovina esclusivamente grazie a loro. Oggi piu’ che mai va alzata l’ascia di guerra, l’ascia della democrazia, della liberta’ e del cambiamento fatto di comunita’, conoscenza e progetti. Si sono arroccati nel palazzo, chiusi, barricati, soli. Sono disperati”.

”Pur di non cambiare – prosegue Fico -hanno fatto Giorgio Napolitano per la seconda volta presidente della repubblica, cosa mai successa nella storia di questo Paese. Pur di non cambiare portano alla rovina un intero Paese. Tra qualche minuto rientrero’ in aula per votare Stefano Rodota’ come Presidente della Repubblica come vorrebbe la maggioranza del popolo italiano che loro non ascoltano mai perche’ completamente indifferenti al bene comune. Con ancora piu’ forza e orgoglio vi dico loro non molleranno mai, noi neppure. La battaglia e’ appena iniziata”. asca



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -