Proteste anti Prodi, sventolano fette di mortadella tagliate in piazza

mortadella19 apr. – Manifestazioni anti-Prodi durante le votazioni per il presidente della Repubblica. Alessandra Mussolini, dopo aver partecipato ad una manifestazione contro la candidatura di Prodi per il Quirinale, e’ entrata in Aula con una T-shirt con la scritta ‘il diavolo veste Prodi’ riscuotendo i consensi del Pdl e della Lega e i fischi del Pd.
Davanti alla Camera, nello spazio dopo le transenne, a disposizione di chi intende manifestare, c’e’ una situazione piuttosto articolata: alla destra, guardando l’ingresso del palazzo, ci sono i manifestanti FdI, che contestano Prodi proprio come i militanti del Pdl che sono invece all’estremita’ opposta. In mezzo c’e’ il presidio a favore di Rodota’ animato dal Popolo Viola.

A complicare la situazione c’e’ stato l’arrivo del gruppo di CasaPound che ‘chiude’ l’accesso alla piazza. Una situazione potenzialmente delicata che peraltro non fa registrare altro se non una guerra di slogan, anche perche’ ciascuna ‘enclave’ e’ sigillata da un cordone di Forze dell’Ordine e evitano contatti o sconfinamenti.
‘REMAKE’ DI GRAMAZIO, IN PIAZZA MONTECITORIO CON MORTADELLA
Lui nella foto era quello con la bottiglia di champagne. Quello che mangiava mortadella con le mani era Nino Strano. Oggi, qualche anno piu’ tardi, ma sempre con Romano Prodi in ballo, e’ Domenico Gramazio a mettere in piedi il ‘remake’, questa volta all’aperto, in Piazza Montecitorio e non piu’ nell’aula del Senato. L’esponente Pdl, infatti, si mostra a fotografi e cameramen sventolando non una delle bandiere Pdl che sventolano dietro di lui ma una bella fetta di mortadella, per rendere plasticamente, ancora una volta, il no all’ipotesi che al Quirinale vada Romano Prodi. “Il Mortadella”, nell’immaginario del centrodestra. Con Strano, Gramazio festeggio’ appunto a champagne e salume la caduta del Governo Prodi. Oggi replica e, immortalato dall’Ipad dell’eurodeputa Angelilli, completa lui la scena e si mangia l’improvvisato trofeo.

ANCHE A MILANO MORTADELLA CONTRO PRODI
Anche la Lega Nord ha organizzato un presidio contro l’elezione di Prodi. L’iniziativa, annunciata dal segretario della Lega lombarda, Matteo Salvini, e’ in programma alle 17 davanti alla prefettura di Milano. “Prodi non sara’ mai il mio presidente – scrive Salvini su Facebook – oggi dalle 17 ci troviamo a protestare davanti alla prefettura di Milano in corso Monforte, con fischietti, bandiere e un po’ di mortadella”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -