Pg Cassazione: distruggere subito le intercettazioni di Napolitano

intercett

18 apr – Distruggere subito le intercettazioni delle conversazioni tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino, disposte nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta trattativa Stato-mafia. Questo il parere della Procura Generale della Cassazione che, con una requisitoria scritta, chiede ai giudici della sesta sezione penale di dichiarare inammissibile il ricorso presentato da Massimo Ciancimino contro l’ordinanza con cui il gip di Palermo, l’8 febbraio scorso, gli aveva negato il permesso di ascoltare quelle intercettazioni, disponendone la distruzione, come stabilito, nel dicembre scorso, dalla Corte Costituzionale, che accolse il ricorso del Quirinale contro la Procura di Palermo.

Ciancimino, imputato nel processo sulla trattativa, sostiene invece che il divieto di ascoltare quei nastri sia lesivo del suo diritto di difesa. La decisione della Suprema Corte arriverà tra stasera e domani: la distruzione delle intercettazioni che coinvolgono il Capo dello Stato è al momento sospesa proprio in attesa della pronuncia dei giudici di piazza Cavour sul ricorso di Massimo Ciancimino. (italiaoggi)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -