80mila euro per il ripascimento della posidonia: mai avvenuto

Condividi

 

posidonia18 apr – I carabinieri del Noe di Lecce hanno sequestrato cumuli di alghe, del tipo posidonia, accatastati nella darsena di San Cataldo, marina di Lecce. Il sequestro e’ scattato per ”violazione della normativa ambientale”. Si tratta praticamente di una vera e propria ”montagna” di posidonia secca e accumulata dopo essere stata dragata anni fa. Il sequestro segue quello della documentazione di ieri negli uffici Ambiente e Bilancio del Comune di Lecce.

La posidonia, prelevata dal canale di San Cataldo, avrebbe dovuto contribuire al ripascimento dell’arenile di Torre Veneri mai avvenuto nonostante uno stanziamento pubblico di 80mila euro ottenuto dal comune di Lecce, ente preposto per lo smaltimento in discarica. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -